10 novembre 2011

turismo responsabile cerca under 30 ‘di talento’

ROMA, 9 NOV – "Il turismo responsabile ha già dimostrato la sua capacità di far convergere una domanda turistica rispettosa ed attenta sulle destinazioni dei Paesi del Sud del mondo che si attrezzano per fare dell'ospitalità una fonte di sviluppo durevole: è ora che questo accada anche nel nostro Paese". E' quanto ha dichiarato il presidente di AITR, Maurizio Davolio intervenendo al Premio Talento Italiano 2012, presentato oggi a Roma Presso l'Università LUISS Guido Carli.Il Premio è promosso dall'AITR. Associazione Italiana Turismo Responsabile, l'Università LUISS Guido Carli – "Master in Economia e marketing del turismo e comunicazione del territorio" e dal tour operator SL&A Turismo e Territorio. Giunto alla sua seconda edizione, il premio si rivolge, in modo particolare, ai giovani under 30 e ai professionisti impegnati a valorizzare le tante opportunità di attrazione che offre il territorio italiano, e tende a raccogliere i più diversi ed inediti spunti suscettibili di applicazione pratica nell'immediato. I vincitori, oltre a ricevere in premio una 'microvacanza' di Un'altracosa Travel, potranno fregiarsi del titolo di "Talento italiano dell'anno". Ma il vero premio sarà la possibilità di mettere in pratica la propria idea attraverso il supporto del team di consulenza di SL&A, e la vetrina commerciale rappresentata dalla presenza gratuita sul portale Talentiitaliani per un anno. Dopo il titolo e il viaggio-premio, quindi, per i vincitori si profila un semestre di start-up, ed un lancio in grande stile della propria "invenzione".Le idee progettuali devono proporsi come prodotti turistici nuovi, con elementi di innovazione significativa rispetto quanto già esistente, e devono essere volte a valorizzare il turismo responsabile. Regolamento, moduli e aggiornamenti sono su www.talentiitaliani.it.