11 ottobre 2011

Ristorazione: Emilia Romagna, marchio regionale per quella sostenibile

BOLOGNA – “La Regione Emilia Romagna e’ interessata a partecipare alla costruzione di un marchio nazionale ed europeo per la ristorazione a basso impatto ambientale”: lo ha dichiarato l’assessore al commercio e al turismo della regione Emilia Romagna Maurizio Melucci in occasione del convegno “La ristorazione incontra l’ambiente” promosso da Confesercenti che si e’ svolto questa mattina a Bologna. “Su un marchio di questo tipo, che garantisca l’utente e sia una leva importante per la vendita turistica del nostro territorio – ha detto ancora Melucci – la Regione potrebbe anche pensare di investire risorse per la sua promozione”.Nel corso del convegno, il direttore Confesercenti Emilia Romagna Stefano Bollettinari ha fatto il quadro delle imprese della ristorazione in regione: un comparto, quello dei pubblici esercizi, che conta oltre 26.000 imprese e occupa circa 100.000 addetti. Quattro le tavole rotonde svolte all’interno del convegno, nelle quali si e’ discusso di come risparmiare sui costi di gestione delle varie strutture che si occupano di ristorazione, delle tecnologie piu’ innovative per ridurre al minimo i consumi energetici delle cucine professionali, dell’uso di prodotti biologici e di arredi e forniture ecologiche, di prodotti ecologici per la pulizia e l’igiene nella ristorazione (dai lavamani ai detersivi per i pavimenti, dai panni ai sistemi di pulizia).