20 febbraio 2012

L’Alto Adige fa lo spot con una foto delle Dolomiti venete

BOLZANO - Tra le cime delle Dolomiti venete ed alto atesine, si è scatenata l’ennesima “guerra” mediatica.Al Bit di Milano ( la fiera del turismo che si è conclusa domenica 19 febbraio n.d.r), il Veneto si è ritrovato le cime di Arabba in provincia di Belluno, immortalate nell’immagine dello stand dell’Alto Adige.L’assessore veneto al turismo, Marino Finozzi ha commentato: “E’ davvero davvero una località veneta splendida, ottima per i soggiorni estivi e per gli sport invernali, con piste eccellenti. Non so se prendermela o ringraziare il SuedTirol per averne così magnificamente proposto le piste innevate, nell’immagine esposta nel suo stand a Bit 2012″.“Non è la prima volta che le Dolomiti venete e le loro località compaiono nella pubblicità di territori vicini,  - ha aggiunto l’assessore - e visto che il Veneto custodisce circa il 60% di questo patrimonio naturale mi rendo conto che è difficile fotografarle entro confini amministrativi troppo ristretti”.“L’unico vero rammarico, in quest’Italia dalle tante diversità, sta nel fatto che i cittadini e gli operatori della veneta Arabba non possono disporre delle medesime risorse e opportunità finanziarie e amministrative dei loro vicini trentini e altoatesini che si trovano al di là dei passi Pordoi e Campologo. Le loro sono Province Autonome, con statuto speciale” ha concluso Finozzi.Una cosa simile era già successa nel 2009. L’agenzia a cui era stata affidata la campagna pubblicitaria per la candidatura di Cortina ai mondiali di sci del 2015, aveva infatti utilizzato una foto delle montagne trentine di Madonna di Campiglio.