11 ottobre 2011

Cina: Enit porta in mostra l’Italia a Shanghai, boom di visti

SHANGHAI, 11 OTT – Inaugurata a Shanghai la terza tappa cinese del progetto Bric dell'Enit ''Italia comes to you'', il programma del Ministero del Turismo italiano incentrato sullo sviluppo del turismo incoming in Italia da Brasile, Russia, India e Cina. L'evento di apertura si e' svolto all'interno del prestigioso centro commerciale Times Square, nel centro di Shanghai, con un'esposizione delle opere eseguite da 10 artisti cinesi in seguito a un loro precedente viaggio in Italia. L'evento, impreziosito dalla presenza di due opere italiane del '500 (la statua in bronzo Camillus di Guglielmo della Porta e la tela di Giovanni Domenico Ferretti I commentatori di Cicerone), fa da cornice alla promozione dell'offerta turistica delle regioni italiane presentate attraverso diversi materiali informativi Protagonisti della cerimonia del taglio del nastro il console generale di Shanghai Vincenzo De Luca, insieme alla delegata Enit per la Cina Autilia Zeccato, al responsabile del progetto Bric in Cina Tommaso Debenedetti e a numerose autorita' cinesi. Come ha fatto notare il Console De Luca, il flusso turistico di stranieri verso l'Italia e' in crescita esponenziale, anche analizzando solo i dati della circoscrizione consolare di Shanghai. ''Se consideriamo il periodo dal 1 gennaio al 31 agosto 2011 i visti turistici per l'Italia sono aumentati in Cina del 100% di media tra individuali e gruppi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, grazie anche allo sforzo che le nostre sedi diplomatiche hanno fatto per semplificarne l'iter e i tempi di attesa''. Secondo dati del Consolato, infatti, da gennaio fino a settembre di quest'anno sono stati rilasciati 42.265 visti tra individuali e di gruppo, con un incremento, rispetto all'anno passato del 23,5% dei visti individuali e del 202,2% di quelli di gruppo.''L'Italia – continua De Luca – ha il primato del turismo individuale cinese in Europa, mentre per il turismo di gruppo siamo gia' al secondo posto. Una posizione che possiamo migliorare facilmente attraverso il potenziamento del sistema dei trasporti aerei, dal momento ogni settimana fra Shanghai e l'Italia di collegamenti aerei diretti ne abbiamo solo 9, troppo poco se si pensa che fra Shanghai e Parigi se ne contano gia' 21''. Il responsabile di ''Italia comes to you'' in Cina Tommaso De Benedetti ha manifestato una grande soddisfazione per il successo di pubblico che hanno ottenuto gli eventi di Canton, Pechino e Shanghai, in collaborazione con l'Ambasciata Italiana a Pechino, dei Consolati di Canton e Shanghai, degli Istituti di Cultura, del Ministero dei Beni Culturali, Viva Group e Interexpo, con risultati soprintendenti: circa 120 mila i visitatori, sono stati coinvolti 150 tour operator, oltre 100 giornalisti, 15 televisioni e numerose radio. Inoltre piu' di 800 ospiti hanno partecipato a dibattiti, incontri B2B, eventi, degustazioni e cene di gala.